logosolco

Glossario

Il Glossario del Tirocinio di Orientamento, Formazione e Inserimento lavorativo

Il glossario che segue presenta i termini in ordine alfabetico. Le parole sottolineate rimandano alla consultazione della definizione del termine indicato.

Search for glossary terms (regular expression allowed)
Inizia con Contiene Termine esatto
Termine Definizione
Incrocio Domanda e Offerta

La fase di matching tra la domanda formativa e l’offerta di Tirocinio è una fase delicata, la cui gestione va seguita con cura ed attenzione: è attraverso questa scelta che il sistema dell’Obiettivo Stage, attraverso la funzione di un Tutor-on line pone le basi per il successo del percorso di Tirocinio. È necessario, infatti, che le richieste e le esigenze di crescita professionale espresse da un potenziale candidato trovino riscontro e corrispondenza in un bisogno effettivo dell’azienda, in termini di competenze mancanti nell’organico. In questo modo il percorso di formazione in azienda avrà buone probabilità di concludersi con una proposta di collaborazione futura.

La Banca Dati Tirocini supporta il sistema in questa fase, offrendo la possibilità di effettuare un incrocio tra le preferenze espresse dal Tirocinante e le esigenze delle aziende. L’operatore assegna un punteggio in una scala da lui stesso individuata alle caratteristiche segnalate come prioritarie, sia per quanto concerne la domanda che l’offerta. Il software provvede a fornire una lista delle aziende e dei Tirocinanti che meglio soddisfano le richieste esigenze/espresse.

Individualizzazione

Il Tirocinio è un percorso i cui obiettivi vengono definiti e stabiliti sulla base delle esigenze e delle caratteristiche del singolo individuo, in rapporto alle sue competenze pregresse, alle sue aspirazioni, alle offerte del mercato aziendale. L’intervento formativo viene in questo modo adattato alle specificità e ai bisogni del soggetto. La fase di progettazione del Tirocinio, se realizzata ponendo forte attenzione ai bisogni espressi dall’aspirante Tirocinante, è garanzia di un progetto costruito “su misura” al percorso professionalizzante della persona.

Un progetto individualizzato prevede di norma:

  • un percorso ad hoc per il singolo soggetto
  • attività realizzate sia individualmente che all’interno di altri gruppi anche differenziati
  • attività che possono rappresentare elementi standard (il Tirocinio)
  • obiettivi specifici e definiti su misura rispetto alle caratteristiche del soggetto

Il percorso individualizzato si differenzia da quello personalizzato in quanto per quest’ultimo si intende la progettazione e realizzazione di modificazioni e/o differenziazioni didattiche di un processo standard, in relazione alle caratteristiche dei partecipanti.

Inserimento lavorativo

Il Tirocinio è uno strumento delle Politiche attive del lavoro che consente l’inserimento nel mondo del lavoro attraverso lo sviluppo e la realizzazione di un progetto costruito ad hoc che persegue i due fondamentali obiettivi: quello della conoscenza diretta del contesto produttivo (caratteristiche del settore, modelli di produzione, tecnologie) e quello dell’esperienza diretta all’interno di un contesto produttivo (realizzazione di procedure, gestione delle relazioni interpersonali…), il tutto sempre all’interno di una realtà “protetta”, con il supporto di un Tutor aziendale e di un Tutor organizzativo.

Integrazione dei sistemi

Attraverso l’introduzione delle “Linee-guida in materia di Tirocini”, previste dall’Accordo tra Governo, Regioni e Province Autonome del 24 gennaio 2013, si è dato avvio alla costruzione di un reale sistema integrato di formazione, che potesse far fronte all’esigenza di rinnovamento del nostro sistema di governo delle politiche educative e formative e trovare un collegamento tra esse ed il mondo del lavoro, al fine di rispondere in maniera più adeguata e rapida alla nuova domanda di formazione, sempre più complessa ed in continua trasformazione.
La necessità di costruire un sistema formativo integrato è emersa e si è andata precisando nel corso degli ultimi anni, parallelamente alla concettualizzazione di alcuni assunti, tra i quali la convinzione che l’intreccio scuola-formazione-lavoro rappresenti un continuum di opportunità variamente articolato, in un processo non più sequenziale, bensì circolare, fruibile con modalità e tempi scanditi non da ritmi prevedibili, ma estremamente collegati alle varianze delle possibilità di inserimento lavorativo e ai progetti individuali di vita e di lavoro. Il dispositivo di integrazione dei sistemi, infatti, prevede la possibilità di transitare da un sistema all’altro (per esempio istruzione-formazione professionale), tramite la valutazione di crediti formativi, che si ottengono frequentando positivamente segmenti di scuola secondaria o di corsi di formazione.
Il concetto di integrazione si fonda, in questo caso, sulla convinzione della necessità di saperi e competenze professionali organizzati in un insieme più organico, su una visione delle conoscenze/competenze non dicotomica.

Interruzione del Tirocinio

Durante lo svolgimento del Tirocinio formativo, nel momento in cui vengono individuati problemi legati a specificità differenti, Tutor organizzativo, Tutor aziendale e Tirocinante si incontrano per valutare la situazione e individuare le soluzioni più adatte. Potrebbe in qualche caso accadere che in questa sede si decida, per svariati motivi, di interrompere il Tirocinio.
Il percorso di Tirocinio può venire interrotto in qualsiasi momento senza preavviso o previa comunicazione ufficiale, sia ad opera del Tirocinante che dell’azienda. È compito dell’Ente Promotore, in questo caso, regolare le posizioni assicurative.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne. Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Leggi l'informativa completa