logosolco

  • Home
  • News
  • Scrivere un buon annuncio di lavoro

Scrivere un buon annuncio di lavoro

Poche e semplici regole per scrivere un annuncio di lavoro in maniera efficace

Nonostante stile e lunghezza di un annuncio di lavoro possano cambiare a seconda dell’azienda e/o della posizione aperta, prassi vuole che ogni annuncio di lavoro segua delle semplici regole che possano tornare d’aiuto nella ricerca del candidato ideale.

Titolo

La prima regola da seguire per scrivere un buon annuncio di lavoro è renderne accattivante l’intestazione. Prima di dare un titolo all’offerta di lavoro, buona prassi da osservare potrebbe essere quella di fare una breve ricerca sulle parole chiave maggiormente usate e ricercate dalle persone che solitamente cercano posizioni lavorative simili a quella in questione.

Job description

Sebbene non esista un format predefinito, ogni job description, per essere efficace, dovrebbe presentare:

  • Una breve ma concisa introduzione – Non superare mai le 40 parole. La ricerca di un lavoro non lascia spazio a perdite di tempo e chi ne è alla ricerca ha bisogno di fare valutazioni rapide circa la conformità o meno di una posizione lavorativa al proprio profilo professionale;
  • Le principali mansioni e responsabilità che il candidato avrebbe qualora dovesse ottenere la posizione per la quale si candida – Mai dilungarsi e limitarsi a dare le informazioni necessarie affinché ad inoltrare la candidatura sia le persone giuste. Per approfondimenti, c’è sempre tempo in sede di colloquio di lavoro;
  • Le abilità e le competenze che si richiedono al candidato – Più se ne inseriranno, più si circoscriverà la ricerca, minore sarà (almeno in linea teorica) il numero di candidature. Meno se ne inseriranno, meno specifica sarà la ricerca e maggiore sarà di conseguenza la mole di curriculum inoltrati;
  • Informazioni che si riferiscano a eventuali benefit aziendali corrisposti al verificarsi di determinate condizioni;
  • Informazioni sia generiche sia specifiche sulla sede di lavoro;
  • Un profilo dell’azienda – Anche in questo caso, limitarsi a dare le informazioni necessarie. Sarà poi cura del candidato fare ulteriori ricerche per non arrivare impreparato il giorno dell’eventuale colloquio.

Un ultimo consiglio. Complessivamente, non superare le 700 parole. Come sottolineavamo poco sopra, la ricerca di un lavoro non lascia spazio a perdite di tempo. Inoltre, annunci di lavoro eccessivamente lunghi e, in quanto tali, sconnessi potrebbero suggerire un ambiente professionale “pesante”.

Per maggiori informazioni:

Tel. 06 7070 2121

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne. Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Leggi l'informativa completa