logosolco

Il Tirocinio

 

Qual è la differenza tra Stage e Tirocinio?
Di fatto Stage e Tirocinio sono la stessa cosa: Stage è il termine francese che corrisponde all'italiano Tirocinio. Il Tirocinante è detto anche Stagista o Stagiaire. Il termine Stage va quindi pronunciato alla francese e non, come molti fanno, all'inglese: in inglese Stage vuol dire fase o palcoscenico. Nei paesi anglofoni il Tirocinio è chiamato Internship o Traineeship.

 

Che cosa è?
È una misura formativa di politica attiva finalizzata a creare un contatto diretto tra il Soggetto Ospitante (l'azienda) e il Tirocinante, allo scopo di favorirne l'arricchimento del bagaglio di conoscenze, l'acquisizione di competenze professionali e l'inserimento o il reinserimento lavorativo. Il tutto si svolge scrupolosamente sotto la regia di un terzo soggetto con adeguata competenza di orientamento al lavoro e formazione, il promotore che formalizza e monitora il Tirocinio e la sua esecuzione.

In pratica, il Tirocinio formativo e di orientamento è un periodo di formazione on the job in azienda che offre ai potenziali candidati l’occasione di un primo approccio con il mondo del lavoro in vista di future scelte occupazionali. Attraverso questa esperienza i Tirocinanti possono verificare l’applicazione pratica delle nozioni teoriche acquisite nel proprio percorso formativo e nello stesso tempo hanno modo di conoscere un contesto organizzativo dove sperimentare una specifica attività, con l’attivazione di Tirocini le imprese viceversa usufruiscono di un valido strumento di flessibilità di cui si avvalgono per selezionare candidati da inserire eventualmente tra il personale in forza.

Il Tirocinio non costituisce in alcun modo un rapporto di lavoro e non vincola l’impresa ad alcun obbligo di assunzione nel corso o al termine del Tirocinio.

(Accordo adottato dalla Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province di Trento e Bolzano del 24 gennaio 2013 sui tirocini, in applicazione dell'art.1, co.34, legge 28 giugno 2012, n.92).

 

A chi è indirizzato?
A soggetti che abbiano adempiuto l’obbligo scolastico, ai sensi della L.1859/62 e succ. mod. e integrazioni, anche cittadini di stati membri della Comunità europea o cittadini extra comunitari, fatto salvo il principio di reciprocità. Può essere utilizzato anche per consentire a soggetti disoccupati di rientrare nel mondo del lavoro.

Approfondisci

Soggetti Beneficiari Durata (esclusi periodi di sospensione per servizio militare o per maternità)
Studenti che frequentano la scuola secondaria Fino a 4 mesi
Lavoratori inoccupati o disoccupati, iscritti alle liste di mobilità;
Allievi degli Istituti professionali di Stato;
Studenti che frequentano attività formative post diploma o post laurea
Fino a 6 mesi
Studenti universitari e laureati non più di 18 mesi;
Studenti che frequentano dottorati di ricerca;
Studenti che frequentano scuole di specializzazione anche nei 18 mesi successivi al termine degli studi; persone svantaggiate (legge381/1991);
Fino a 12 mesi
Portatori di handicap Fino a 24 mesi

 

Come si attiva un Tirocinio?

Una volta individuato il potenziale candidato, è necessario che venga formalizzata, in triplice copia firmata in originale, una Convenzione di Stage/Tirocinio tra l’Ente Promotore e il Soggetto Ospitante (l’impresa interessata all’inserimento dei Tirocinanti), dove tutti i soggetti sono tenuti a sottoscrivere i reciproci impegni assunti e contenente le regole previste per l’attivazione e gli obblighi a carico dei soggetti interessati. La Convenzione, redatta ai sensi del D.M. 142/98, deve essere corredata da un Progetto Formativo e di Orientamento del Tirocinio, documento contenente i dati relativi al contenuto del Tirocinio concordato con il Soggetto Ospitante. L'Ente Promotore deve inviarla ai seguenti soggetti: alla Regione, all’Ufficio periferico del Ministero del Lavoro competente in materia ispettiva e alle rappresentanze sindacali aziendali o agli organismi sindacali locali.

 

Cosa deve contenere il progetto formativo e di orientamento?

  1. Obiettivi e modalità di svolgimento del Tirocinio assicurando, per gli studenti, il raccordo con i percorsi formativi svolti presso le strutture di provenienza
  2. Nominativi del Tutor incaricato dal Soggetto Promotore e del Responsabile aziendale
  3. Estremi identificativi delle assicurazioni contro gli infortuni (INAIL) e la responsabilità civile di cui all'art. 3 del D.M. 142/98
  4. Durata e periodo di svolgimento del Tirocinio
  5. Settore aziendale di inserimento

È prevista inoltre la presenza di due soggetti (i due Tutor) che seguano l’andamento del Tirocinio, uno nominato dal Soggetto Promotore (Tutor on line) e uno nominato dal Soggetto Ospitante fra i propri dipendenti (Tutor aziendale).

 

Chi può promuovere Tirocini formativi?

  1. Servizi per l'impiego e Agenzie regionali per il lavoro
  2. Istituti di istruzione universitaria statali e non statali abilitati al rilascio di titoli accademici
  3. Istituzioni scolastiche statali e non statali che rilasciano titoli di studio con valore legale
  4. Centri pubblici di formazione professionale e/o orientamento, nonché centri privati convenzionati con la Regione o la Provincia competente, oppure accreditati
  5. Comunità terapeutiche, enti ausiliari e cooperative sociali, purché iscritti negli specifici Albi regionali, ove esistenti
  6. Servizi di inserimento lavorativo per disabili gestiti da enti pubblici delegati dalla Regione
  7. Istituzioni formative private, non aventi scopo di lucro, diverse da quelle indicate in precedenza, sulla base di una specifica autorizzazione della Regione
  8. Soggetti autorizzati all'intermediazione dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi del Decreto legislativo n. 276/2003 e successive modificazioni
    Fonte Isfol, 2014

 

Gli oneri assicurativi
Il Soggetto Promotore è tenuto ad assicurare il Tirocinante contro gli infortuni sul lavoro presso l’INAIL, oltre che per la responsabilità civile verso terzi con idonea compagnia assicuratrice.
La copertura assicurativa deve comprendere anche eventuali attività svolte dal Tirocinante al di fuori dell’azienda, ma rientranti nel Progetto Formativo. Nel caso in cui il Soggetto Promotore sia costituito da strutture pubbliche competenti in materia di collocamento, il Soggetto Ospitante può farsi carico degli oneri economici relativi alle coperture assicurative.

 

Tipologie Tirocini
Le linee guida in materia di tirocini individuano tre tipologie di Tirocini extracurriculari:

Tipologia di Tirocini Durata (esclusi periodi di sospensione per servizio militare o maternità)
Tirocini formativi e di orientamento, finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra il sistema dell'istruzione ed il mondo del lavoro, mediante una formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro. I destinatari sono i soggetti in possesso di un titolo di studio conseguito entro e non oltre i dodici mesi Fino a un massimo di 6 mesi
Tirocini d'inserimento o reinserimento, finalizzati a percorsi di inserimento o reinserimento al lavoro. I destinatari sono le persone disoccupate, anche in mobilità, le persone inoccupate, nonché i lavoratori sospesi in regime di cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga, sulla base di specifici accordi regionali o ministeriali in attuazione delle politiche attive del lavoro per l'erogazione di ammortizzatori sociali Fino a 12 mesi

- persone svantaggiate ai sensi della Legge 8 novembre 1991, n. 381 “Disciplina delle Cooperative sociali” e successive modifiche e integrazioni
- persone richiedenti asilo, come definite nel Decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 2009, n.303
- persone titolari di protezione internazionale

Fino a 12 mesi
Tirocini di orientamento e formazione o di inserimento o reinserimento, in favore di categorie protette quali:
- disabili di cui all'art. 1. co. 1, legge 12 marzo 1999, n.68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” e successive modifiche e integrazioni
Fino a 24 mesi

 

Quanti Tirocinanti può ospitare un'azienda?
Il Soggetto Ospitante deve essere in regola con la normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e con la normativa in materia di diritto al lavoro per i disabili.
Il numero di Tirocinanti che il Soggetto Ospitante può inserire nelle proprie strutture deve essere proporzionale al numero di dipendenti presenti nelle sedi di lavoro. Queste le Linee Guida sulla proporzione:

  1. nelle unità operative con non più di 5 dipendenti a tempo indeterminato: 1 Tirocinante
  2. nelle unità operative con un numero di dipendenti a tempo indeterminato compreso tra 6 e 19: non più di 2 Tirocinanti contemporaneamente
  3. nelle unità operative con 21 o più dipendenti a tempo indeterminato: Tirocinanti in misura non superiore del 10% dei suddetti dipendenti contemporaneamente

 

Qual è la durata massima per i diversi tipi di Tirocinio?

  • 4 mesi nel caso in cui gli Stagisti siano studenti che frequentano la scuola secondaria
  • 6 mesi nel caso in cui gli Stagisti siano lavoratori inoccupati o disoccupati (comprendendo nel conteggio anche i lavoratori iscritti alle liste di mobilità)
  • 6 mesi nel caso in cui gli Stagisti siano allievi degli Istituti Professionali di Stato, di corsi di formazione professionale, studenti frequentanti attività formative post-diploma o post laurea, anche nei 18 mesi successivi al completamento della formazione
  • 12 mesi per gli studenti universitari, compresi coloro che frequentano corsi di diploma universitario, dottorati di ricerca e scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione, nonché scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione post-secondari anche non universitari, anche nei 18 mesi successivi al termine degli studi
  • 12 mesi nel caso in cui i soggetti beneficiari siano persone svantaggiate, con l'esclusione dei soggetti portatori di handicap
  • 24 mesi nel caso di soggetti diversamente abili

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne. Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Leggi l'informativa completa